Metadata and Analytics

Azioni
Mutuo Fondo di Garanzia Prima Casa
  • Giovani
  • Privati e famiglie
  • Soci
  • Finanziamenti
  • Altiero Lucia
  • Altiero Lucia

BCP_ImmagineSfondo

Azioni

Mutuo Fondo di Garanzia Prima Casa

Azioni

Mutuo Fondo di Garanzia Prima Casa

Acquisto o ristrutturazione prima casa. Tutte le agevolazioni.

Mutuo Fondo di garanzia prima casa

Il nostro Istituto ha aderito al protocollo d’intesa, sottoscritto tra l’Abi e il Ministero dell’economia e delle finanze, che ha istituito un Fondo di Garanzia di 670 milioni destinato ai mutui per l’acquisto prima casa o ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica di abitazioni principali.

Grazie al Fondo è lo Stato che offre garanzie ai cittadini per l’accensione dei mutui, favorendone l’accesso al credito.

Ai fini dell’ammissione al Fondo di garanzia, in presenza di più domande pervenute nella stessa giornata il gestore del Fondo attribuisce priorità ai mutui erogati ad alcune specifiche tipologie di richiedenti:

• giovani coppie: nuclei familiari costituiti da almeno due anni, coniugati o conviventi more uxorio, con uno dei componenti con età inferiore ai 35 anni;
• nuclei monogenitoriali con figli minori: persona non coniugata, separata, divorziata o vedova con almeno un figlio convivente minore;
• giovani di età  inferiore ai  35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico di cui all’articolo 1 della legge 28 giugno 2012, n.92;
• conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari.

CHI PUò RICHIEDERLO

Il richiedente l’ammissione al Fondo, al momento della presentazione della domanda, non deve essere proprietario di altri immobili ad uso abitativo, ad eccezione di quelli acquistati per successione e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.

CARATTERISTICHE DELL'IMMOBILE

L’immobile, destinato ad abitazione principale, deve essere sito nel territorio nazionale e non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (abitazione di tipo signorile), A8 (ville), e A9 ( castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici) e non deve avere le caratteristiche di lusso indicate nel decreto del Ministero dei lavori pubblici in data 2 agosto 1969, n. 1072.

CARATTERISTICHE DEL MUTUO

Il mutuo ipotecario deve essere di importo non superiore a 200 mila euro. Per tali finanziamenti non possono essere richieste ai mutuatari garanzie aggiuntive non assicurative oltre l’ipoteca sull’immobile.

Per le altre condizioni economiche e contrattuali che regolano il prodotto, e per quanto non espressamente indicato (tra cui importo, durate e/o Loan to Value diversi) si rinvia ai Fogli Informativi disponibili presso tutte le Nostre Filiali e sul nostro sito www.bcp.it. La concessione dei finanziamenti è subordinata alla sussistenza dei necessari requisiti in capo al richiedente nonchè all'approvazione della Banca.

NOTA INFORMATIVA

Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale. Per le altre condizioni economiche e contrattuali si rinvia ai relativi Fogli Informativi disponibili presso tutte le nostre filiali e sul sito www.bcp.it.

Vuoi saperne di più su questo prodotto?

BCP_SchedaProdotto_ProdottiSuggeriti

Azioni

Selezionati per te:

C.P.I. Mutui New

Hai un mutuo con BCP ? Mettilo al sicuro con una polizza ad hoc.

CartaSi Classic

Semplice, sicura, conveniente e sempre al tuo fianco. La carta di credito più diffusa in Italia, accettata e riconosciuta in tutto il mondo. Usala nelle spese di tutti i giorni.

RC Vita privata

Una certezza contro gli imprevisti della quotidianità.

Prodotti Correlati

Azioni

Potresti essere interessato anche a:


Dettaglio Prodotto

Azioni

Pillole di approfondimento

Una breve guida sui principali termini e sui fattori da analizzare se hai deciso di richiedere un mutuo.

BCP_EmailSharing

Azioni

F.A.Q.


Per legge l'estinzione parziale o totale di un finanziamento è sempre possibile: basta disporre della liquidità necessaria. Generalmente per conoscere l'ammontare del debito residuo è sufficiente consultare il prospetto del prestito che specifica la situazione del finanziamento alla scadenza di ogni rata.


La principale differenza consiste nelle garanzie che il richiedente deve fornire. Per il mutuo chirografario la garanzia è la firma di una persona che si impegna a ripagare le rate qualora il debitore non ottemperi al suo impegno. Per il mutuo ipotecario la garanzia è fornita dall'ipoteca su un immobile iscritta con vincolo in favore della banca.


Si. A tale scopo esiste una procedura standardizzata interbancaria, denominata Portabilità del Mutuo, introdotta dal Decreto Bersani. Non sono previsti spese e consente di continuare ad usufruire dei benefici fiscali previsti per la prima casa.


Può essere richiesto dai dipendenti privati, pubblici e da pensionati. La banca contatterà il tuo datore di lavoro per informarlo della tua richiesta di finanziamento. Un'operazione necessaria poichè sarà il tuo datore di lavoro a trattenere dalla tua busta paga gli importi delle rate. Il tuo datore di lavoro non può rifiutare tale richiesta.


Piano di rimborso di un finanziamento con indicazione della composizione delle rate da pagare e delle relative scadenze. Le rate comprendono una quota di capitale (l'importo del finanziamento restituito) e una quota interessi (l'interesse maturato). In esso sono stabiliti l'importo, la data entro cui il debito deve essere pagato, la periodicità delle rate, i criteri determinanti l'ammontare di ogni rata e il debito residuo.