Metadata and Analytics

Azioni
Titoli di Stato
  • Giovani
  • Privati e famiglie
  • Investimenti
  • Imprese
  • Soci
  • Professionisti
  • Altiero Lucia
  • Altiero Lucia

BCP_ImmagineSfondo

Azioni

Titoli di Stato

Azioni

Titoli di Stato

Breve, medio o lungo termine: valuta il tuo investimento.

B.T.P. - BUONI DEL TESORO POLIENNALI

I B.T.P. rappresentano un investimento a medio-lungo termine, ad un tasso cedolare fisso prestabilito dal Tesoro al momento dell'emissione.

ASTA

Il cliente indica, massimo 1 giorno prima dell'asta, il quantitativo nominale dei Titoli che intende sottoscrivere.

MERCATO SECONDARIO

È possibile la trattazione dei BTP sul mercato secondario: in tal caso il prezzo è quello che si definisce sul mercato (corso) al quale vanno aggiunti i dietimi d'interessi.

INTESTAZIONE

I BTP sono emessi al portatore.

TAGLIO

Il taglio minimo per l'operazione è pari a 1.000 Euro.

RIMBORSO

I BTP vengono rimborsati in unica soluzione alla scadenza del titolo, al valore nominale.

TRATTAMENTO ECONOMICO

I BTP sono Titoli a reddito fisso con cedola semestrale; tuttavia, ai fini della valutazione del rendimento effettivo, occorre prendere in considerazione sia l'arco temporale dell'investimento, sia la differenza fra il valore di rimborso alla scadenza del titolo (VN) e il prezzo a cui il titolo è stato acquistato (corso).

I nostri addetti ti aspettano in Filiale per darti ulteriori informazioni ed illustrarti tutti i dettagli.

B.O.T.-BUONI ORDINARI DEL TESORO

I B.O.T consentono investimenti nel breve termine, con la certezza di tornare in possesso delle somme investite alla scadenza prevista.

ASTA

Il cliente prenota l'importo nominale da sottoscrivere all'Asta indetta dal Tesoro.

MERCATO SECONDARIO

È possibile la trattazione di BOT già emessi: in tal caso il prezzo è quello che si forma sul mercato monetario ed è comprensivo del rateo d'interessi maturati dal momento dell'emissione del Titolo a quello della trattazione.

INTESTAZIONE

I BOT sono emessi al portatore.

TAGLIO

Il taglio minimo per l'operazione è di 1.000 Euro.

DURATA

I BOT vengono emessi con scadenze a 3, 6 e 12 mesi.

RIMBORSO

I BOT vengono rimborsati alla scadenza al valore nominale.

TRATTAMENTO ECONOMICO

Gli interessi sono costituiti dalla differenza tra quanto versato al momento dell'operazione (valore d'acquisto) e quanto incassato a scadenza (valore di rimborso o nominale). Sul rendimento effettivo incidono anche le imposte e le spese di gestione annue del deposito di custodia e amministrazione titoli.

I nostri addetti ti aspettano in Filiale per darti ulteriori informazioni ed illustrarti tutti i dettagli.

C.C.T. - CERTIFICATI DI CREDITO DEL TESORO

I C.C.T. consentono di investire a medio/lungo termine, assicurandosi rendimenti ancorati all'andamento del mercato monetario.

ASTA

Il cliente indica, massimo 1 giorno prima dell'asta, il quantitativo nominale dei Titoli che intende sottoscrivere.

MERCATO SECONDARIO

È possibile la trattazione dei CCT sul mercato secondario: in tal caso il prezzo è quello che si definisce sul mercato (corso) al quale vanno aggiunti i dietimi d'interessi.

INTESTAZIONE

I CCT sono emessi al portatore.

TAGLIO

Il taglio minimo per l'operazione è di 1.000 Euro.

RIMBORSO

I CCT vengono rimborsati in unica soluzione alla scadenza del Titolo, al valore nominale.

TRATTAMENTO ECONOMICO

I CCT sono Titoli a tasso variabile, indicizzati al rendimento dei BOT annuali cui viene aggiunta una maggiorazione (spread) predeterminata al momento dell'emissione. Gli interessi vengono corrisposti in via posticipata mediante cedole semestrali. Sul rendimento effettivo incidono anche le imposte e le spese di gestione annue del deposito di custodia e amministrazione titoli.

I nostri addetti ti aspettano in Filiale per darti ulteriori informazioni ed illustrarti tutti i dettagli.

C.T.Z. - CERTIFICATI DEL TESORO ZERO COUPON

I C.T.Z. consentono di fare investimenti nel medio termine, con la certezza di tornare in possesso delle somme investite alla scadenza prevista.

ASTA

Il cliente prenota l'importo nominale da sottoscrivere all'Asta indetta dal Tesoro.

MERCATO SECONDARIO

È possibile la trattazione di CTZ già emessi: in tal caso il prezzo è quello che si forma sul mercato monetario ed è comprensivo del rateo d'interessi maturati dal momento dell'emissione del titolo a quello della trattazione.

INTESTAZIONE

I CTZ sono emessi al portatore.

TAGLIO

Il taglio minimo per l'operazione è di 1.000 Euro.

DURATA

I CTZ vengono emessi con scadenze a 18 o 24 mesi.

RIMBORSO

I CTZ vengono rimborsati alla scadenza al valore nominale.

TRATTAMENTO ECONOMICO

Gli interessi sono costituiti dalla differenza tra quanto versato al momento dell'operazione (valore d'acquisto) e quanto incassato a scadenza (valore di rimborso o nominale). Sul rendimento effettivo incidono anche le imposte e le spese di gestione annue del deposito di custodia e amministrazione titoli.

I nostri addetti ti aspettano in Filiale per darti ulteriori informazioni ed illustrarti tutti i dettagli.

Vuoi saperne di più su questo prodotto?

BCP_SchedaProdotto_ProdottiSuggeriti

Azioni

Selezionati per te:

Cassette di sicurezza

La sicurezza per i tuoi valori comodamente nella tua Banca.

Fido protetto

Proteggi il tuo fido con un’assicurazione sulla vita.

Azioni e obbligazioni

Una finestra aperta sui mercati finanziari.

Prodotti Correlati

Azioni

Potresti essere interessato anche a:


Dettaglio Prodotto

Azioni

Pillole di approfondimento

Una scelta di investimento a breve termine per far crescere i propri risparmi in sicurezza.

BCP_EmailSharing

Azioni

F.A.Q.


Se desideri investire i tuoi risparmi in titoli di Stato chiedi di aprire un conto titoli. Solo gli operatori abilitati (le banche e le imprese di investimento registrate presso la Banca d’Italia), infatti, possono partecipare alle aste indette per l’acquisto di BOT, CTZ, CCT, BTP e BTP, sulla base dei calendari di emissione divulgati annualmente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. È necessario prenotare almeno un giorno prima dell’asta la quantità di titoli che si intendono acquistare.


Chi investe in fondi può basarsi su un elemento fondamentale che è la trasparenza. Il risparmiatore, infatti, può contare su un flusso informativo costante e utile per monitorare l’investimento e fare le proprie scelte. I principali quotidiani ed i quotidiani economici, giornalmente, pubblicano il valore della quota dei fondi offerti sul mercato, detto anche NAV (net asset value). Il NAV è dato dalla divisione del valore dell’intero patrimonio del fondo per il numero delle quote in circolazione nel giorno di valorizzazione.


Per Capital Gain s'intende il guadagno in conto capitale (o utile di capitale), ovvero la differenza positiva che si ottiene tra il prezzo di acquisto di uno strumento finanziario ed il prezzo di vendita o realizzo dell'operazione.


SGR è l'acronimo di Società di Gestione del Risparmio. Si identificano con SGR le società, con sede legale in Italia, autorizzate dalla Banca d’Italia e dalla Consob a fornire un servizio di gestione collettiva del risparmio, attraverso l’istituzione di fondi comuni di investimento.


La dematerializzazione degli strumenti finanziari consiste nella trasformazione del certificato cartaceo in una scrittura contabile su di un registro elettronico. Il fine è l’eliminazione della materialità, così da poter beneficiare dei vantaggi di maneggevolezza e ulteriore sicurezza offerti dalla tecnologia.